Lunedì 28 Febbraio 2011

Niente bisturi per togliere il grasso
Basta la macchina del  "freddo"

Addio al bisturi, tagli spiacevoli, lunghe degenze e punti. E addio a tanta paura nel voler diventare più belle o correggere i difetti fisici.
Sta per arrivare in Italia una rivoluzionaria forma di "intervento" che per eliminare il grasso in eccesso utilizza il "freddo".
La Coolsculpting offre una riduzione del 40% dello strato adiposo accumulato in zone critiche del corpo come ventre, fianchi e glutei. Senza dolore, senza farmaci e senza bisturi, in comode sedute da un'ora.

E che si tratti di un metodo serio lo prova il fatto che la rigidissima Food an Drug Administration (l'ente governativo statunitense che si occupa della regolamentazione dei prodotti alimentari e farmaceutici), ha approvato la Coolscupting come l'unica procedura non invasiva per la riduzione permanente, senza chirurgia, dell'adipe in eccesso.

La nuova tecnica, sviluppata dai ricercatori del Wellman Center Massachusetts General Hospital di Boston in collaborazione l`Università di Medicina di Harvard, è stata testata. La rivoluzionaria tecnica certificata dalla prestigiosa authority americana sarà disponibile a partire da Marzo nei centri LaClinique di Milano, Roma e Torino.

Il trattamento consiste in sedute da un'ora, e permette di trattare un solo cuscinetto adiposo alla volta. Un macchinario, attraverso un applicatore a pressione tira la zona da trattare e la pelle rimane acclusa tra due piastre che raffreddano la parte interessata, sottraendo energia termica alle cellule di grasso, che vengono dunque danneggiate senza intaccare lo strato di cellule cutaneo.

Per ottenere ottimi risultati sono necessarie più sedute fino a raggiungere una riduzione del 40% dello strato adiposo. Le cellule morte vengono espulse dall`organismo in maniera naturale. I primi miglioramenti sul proprio corpo inizieranno a essere visibili dopo circa un paio di settimane dal trattamento, mentre i risultati definitivi nella riduzione degli antiestetici accumuli adiposi trattati si avranno dopo circa quattro mesi.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags