Martedì 01 Marzo 2011

Patty Pravo accusa Sanremo:
«Un posto di inghippi e falsità»

ROMA Patty Pravo e Morgan avrebbero dovuto eseguire in coppia a Sanremo «Il vento e le rose», ma l'eliminazione della cantante dalla finale ha cancellato il duetto, che è tuttavia presente nel nuovo album della cantante.
«Chi se ne importa, tanto il Festival è un posto di inghippi e falsità», dice Patty Pravo alla quale fa eco Morgan: «È la seconda volta che usano il mio nome per lanciare il Festival».
«L'anno scorso l`esclusione, quest'anno il gran ritorno al fianco di Patty Pravo. E poi non mi fanno esibire. La prossima volta non mi fregano. Quando c'è da parlare di adozione e affidamento in un talk show però - prosegue il cantante al settimanale «Tv Sorrisi e Canzoni» - mi vogliono eccome. Perché creo valore aggiunto, dicono. Appunto, valore aggiunto: io alzo gli ascolti e loro non pagano nulla».
E svela un progetto: «Io e Simona Ventura avevamo mandato un nostro progetto per il Festival. Neppure ci hanno risposto - continua - hanno sostituito il cantante alla conduzione perché noi avevamo pensato a Celentano».
«Ora è difficile fare gli artisti. Noi siamo quelli che hanno le idee, e le idee sono un valore. Ma con internet ti rubano tutto. Ti entrano in casa, ti frugano nei cassetti. Una volta - sottolinea Morgan - per rubare le idee rapivano gli scienziati, oggi basta sfruttare la rete». E Patty Pravo aggiunge: «I discografici ormai servono solo per lanciare qualche ragazzotto che viene spremuto e poi buttato via come uno straccio. Ma con noi non possono farlo. Nei miei dischi decido tutto io: se vi va bene è così, altrimenti niente. I discografici non possono metterci le mani. Piuttosto - conclude Pravo - vado a vivere sotto i ponti, dove ho già molti amici. Oppure chiedo asilo politico: all`estero c`è un sacco di gente che mi aspetta a braccia aperte».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags