Mercoledì 16 Marzo 2011

Usa, la fiducia nelle pensioni
si è ridotta ai minimi  termini

NEW YORK La fiducia nelle pensioni è ai livelli minimi negli Stati Uniti e la maggior parte degli americani ha accantonato meno di 25.000 dollari per il pensionamento.
A dirlo è l'indagine annuale condotta dall'Employee Benefit Research Institute, un istituto con sede a Washington che conduce ricerche sui piani di pensionamento.
Il 27 per cento  dei lavoratori ha risposto che non si sentono «affatto sicuri» riguardo alla pensione, in aumento rispetto al 22 per cento registrato l'anno scorso, che già rappresentava il livello più basso di fiducia in materia di pensioni da vent'anni.
Solo il 13 per cento della forza lavoro si è dichiarata «molto sicura» di avere accantonato abbastanza fondi per poter andare in pensione. Circa il 56 per cento dei lavoratori ha dichiarato di avere meno di 25.000 dollari in risparmi e investimenti e il 29 per cento ha messo da parte meno di 1.000 dollari. Inoltre un terzo degli americani ha dovuto accedere ai risparmi l'anno scorso per coprire le spese di base e circa il 20 per cento dei lavoratori pianifica di andare in pensione più tardi rispetto a quando vorrebbe.
Dalla ricerca emerge che tra i motivi principali per cui gli americani vanno in pensione più tardi c'è la debolezza dell'economia seguita da «una mancanza di fiducia nella previdenza sociale o nel governo».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags