Venerdì 18 Marzo 2011

Gossip: è finita fra Joe Jonas
e la "vampira" Ashley Greene

NEW YORK La star della Disney Joe Jonas e l'attrice di «Twilight» Ashley Greene si sono lasciati. Finisce così l'ennesima storia d'amore-simbolo per gli adolescenti di mezzo mondo, come ha annunciato l'informatissima «Page Six» del «New York Post». All'origine della separazione ci sarebbero i troppi impegni delle due giovani star, secondo il tabloid che cita, ironicamente, anche una recente intervista di Joe - fratello di mezzo e cantante dei Jonas Brothers - alla rivista «Details».
«Penso che funzioni perché lei mette sempre i miei sentimenti al primo posto - aveva dichiarato lui, forse ignaro della reale situazione - Ashley è in grado di comprendere i miei impegni. Mi raggiunge ovunque, è persino arrivata in posti del Sudamerica che non so nemmeno pronunciare». La storia d'amore non era d'altronde iniziata sotto i migliori auspici. Jonas era uscito per un po' di tempo con la migliore amica e collega Demi Lovato; poi lo scorso maggio aveva lasciato la cantante Disney causandole una crisi di nervi con tanto di ripercussioni sulla carriera e clinica di riabilitazione.
Sembra che Lovato sia venuta a sapere che il bel Joe frequentava Greene - diventata celebre interpretando al cinema il ruolo della vampira Alice nella saga «Twilight» - dopo aver scoperto uno scambio furtivo di mail fra Jonas e l'attrice. Joe non è nuovo alle storie d'amore sotto i riflettori: era infatti già uscito con la stella del country Taylor Swift, e la loro rottura per telefono divenne materia da trattato di gossip.
Oltretutto Swift non gliel'ha perdonata, dedicando a Joe una serie di canzoni e performance tutt'altro che gentili. Jonas ha rivendicato nell'intervista a «Details» il diritto ad avere l'ultima parola: «Anch'io devo poter scrivere di queste cose» ha spiegato, spiegando che il suo nuovo album conterrà «diverse storie d'amore che ho vissuto, rotture, drammi. Io che faccio soffrire qualcuno e poi ci sto male. Penso - ha proseguito - che ci sono tante storie di cui la gente vorrebbe sentire anche la mia versione».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags