Lunedì 11 Aprile 2011

Obama: «Il mio sogno proibito?
Passeggiare a Central Park»

WASHINGTON Al Presidente americano Barack Obama manca l'anonimato, manca poter fare una passeggiata al Central Park di New York e trascorrere la giornata a guardare la gente.
Pur amando la vita alla Casa Bianca, ha confessato Obama, «mi manca essere anonimo, mi manca il sabato mattina, quando mi butto giù dal letto e senza farmi la barba, monto in macchina con le mie figlie, vado al supermercato, mi faccio una spremuta, faccio lavare la macchina e poi vado a passeggio. Oggi non posso farmi una passeggiata».
In un incontro con il personale e gli editori del colosso Hearst, riportato dal quotidiano «The Columbus Dispatch», il Presidente ha quindi ammesso di praticare il golf solo per soddisfare la sua voglia di trascorrere del tempo all'aperto: «È la sola scusa che ho per poter passare quattro ore all'aperto».
Il suo sogno proibito rimane comunque quello di fare «una passeggiata al Central Park e guardare la gente che passa. Trascorrere la giornata a guardare la gente. Questo mi manca».

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags