Venerdì 29 Aprile 2011

Wojtyla: la teca con il corpo
da domenica in San Pietro

CITTA' DEL VATICANO È stata estratta stamane la bara con il corpo di Giovanni Paolo II nelle Grotte vaticane.
La cerimonia è stata presieduta dal cardinale segretario di Stato Tarcisio Bertone.
La teca rimarrà nelle grotte fino a domenica mattina, quando sarà portata nella basilica di San Pietro, davanti all'altare centrale, per l'omaggio del Papa e dei fedeli dopo la beatificazione. A questo scopo San Pietro rimarrà aperta tutta la notte fino alle 5 di mattina. Nel frattempo le grotte sono chiuse al pubblico. La bara verrà poi sistemata nella cappella di San Sebastiano probabilmente la sera di lunedì 2 maggio dopo la chiusura serale della basilica.
Quanto alla messa del primo maggio, concelebranti saranno esclusivamente i cardinali presenti a Roma, con l'unica eccezione di monsignor Mieczslaw Mokrzycki, noto in Vaticano come don Mietek, oggi arcivescovo latino di Leopoli, che, con il cardinale Stanislao Dziwsz, fu segretario del Papa polacco. Ratzinger indosserà casula e mitria che erano abitualmente utilizzato da Giovanni Paolo II. L'arazzo che sarà svelato al momento della beatificazione, esposto dalla loggia della Basilica di San Pietro, è ricavato da una foto del 1995 e non da un ritratto pittorico.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags