Martedì 03 Maggio 2011

Il poker online è in crisi
Ad aprile crollo dell'11%

ROMA - Nuova battuta d'arresto per il mercato del poker online. Secondo le prime stime raccolte da Agicos, sui tavoli verdi virtuali sono stati puntati ad aprile 237 milioni di euro.
Si tratta di un valore in calo del -8,3% rispetto al mese di marzo e del -11,6% rispetto al mese di aprile dello scorso anno. Insomma il 2011 sta facendo segnare un arretramento del mercato visto che tra gennaio ed aprile gli appassionati hanno puntato sul poker online 1.031 milioni di euro contro i 1.106 milioni del primo quadrimestre del 2010.
E' ancora Microgame il leader del settore del poker online visto che ad aprile ha fatto registrare incassi per 68,7 milioni di euro. In seconda posizione Pokerstars con una raccolta di 57 milioni seguita da GiocoDigitale/Bwin con 34,2 milioni.
In quarta posizione Lottomatica con una stima di raccolta per il mese di aprile superiore ai 28 milioni di euro. Seguono Snai con circa 11 milioni di euro di incassi e Sisal con 9,4 milioni. ù
In generale aprile ha fatto registrare forti cali, rispetto sia a marzo sia ad aprile del 2010, fra quasi tutti gli operatori. Nel quarto mese dell'anno il settore ha incassato 237 milioni di euro contro i 268,2 di aprile dello scorso anno, facendo registrare quindi un calo del -11,6%.

p.batte

© riproduzione riservata

Tags