Mercoledì 18 Maggio 2011

Bere caffè riduce il rischio
del cancro alla prostata

WASHINGTON Bere caffè riduce il rischio di contrarre il cancro alla prostata. Lo sostiene uno studio della «Harvard School of Public Health», secondo cui gli uomini che assumono sei tazze di caffè al giorno hanno il 60% in meno di probabilità di sviluppare un cancro alla prostata.
«Poche indagine hanno studiato in dettaglio l'associazione tra consumo di caffè e rischio di tumore alla prostata», spiega l'autore dello studio, Lorelei Mucci, professore associato ad Harvard. L'indagine ha coinvolto 47.911 uomini statunitensi tra il 1986 e il 2008: tra questi, 5.035 hanno contratto il cancro, 642 casi sono stati mortali. Secondo gli esperti, sia il caffè normale che decaffeinato garantiscono un effetto positivo contro l'insorgere dei tumori alla prostata, grazie alle sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags