Mercoledì 29 Giugno 2011

Per «È nata una stella»
Eastwood vuole DiCaprio

NEW YORK Clint Eastwood vuole convincere Leonardo DiCaprio a interpretare la sua rilettura di un grande classico di Hollywood, «È nata una stella» («A Star is Born»), al fianco di Beyoncé Knowles. La notizia è stata lanciata dal sito d'informazione cinematografica Deadline.com. Eastwood sta lavorando con DiCaprio al biopic sul noto politico e direttore dell'Fbi attivo negli anni Quaranta e Cinquanta Edgar Hoover, intitolato semplicemente «J. Edgar» che uscirà nelle sale nel 2012 e in cui il protagonista di «Titanic» interpreta Hoover. DiCaprio non è comunque stata la prima scelta del regista - che all'attivo ha molteplici Golden Globe e cinque premi Oscar - per «A Star is Born» Eastwood aveva infatti pensato anche a Russell Crowe, Hugh Jackman e Will Smith.
Jazzista mancato, e compositore di diverse colonne sonore dei suoi film, Eastwood sta pensando a una versione musical del classico hollywoodiano, che ricalchi quella del 1976 con Barbra Streisand e Kris Kristofferson in cui l'intreccio amoroso era stato trasferito dall'industria cinematografica a quella musicale. Nella versione originale, del 1937, con Fredric March e Janet Gaynor si raccontava di Esther Blodgett, una smalltown girl che approda a Hollywood e incontra il famoso attore Norman Maine che si innamora di lei diventando il suo pigmalione. Il remake del 1954 con James Mason fu una delle più celebri interpretazioni di Judy Garland.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags