Giovedì 07 Luglio 2011

Il 60% degli italiani in ferie
fa sesso occasionale

Sapore di sale ma un bel pizzico di sensualità. Caldo, mare, sole e amore: in vacanza ben sei italiani su 10 hanno rapporti sessuali occasionali. Eppure, le valige sono pronte ma mancano i contraccettivi: solo un ragazzo su 3 li porterà in vacanza anche se ben il 64% crede che vivrà un`avventura occasionale.

I giovani italiani, "fotografati" dalla Società italiana di ginecologia e ostetricia (Sigo) con un sondaggio su 1.131 maturandi, sono precoci e promiscui: il 32% inizia l`attività sessuale prima dei 15 anni, nella metà dei casi d`estate. Il 42% degli intervistati ha già avuto da 2 a 5 partner, il 10% da 6 a 10 e il 9% più di 10. Un'esigua minoranza (12%) utilizza abitualmente la doppia protezione (pillola più preservativo), il più efficace strumento contro gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmissibili e ben una teenager su 4 ha fatto ricorso almeno una volta alla contraccezione di emergenza.

Per rispondere a questa emergenza, che diventa "allarme rosso" nei mesi caldi, la società scientifica lancia l`iniziativa "parti sicuro con Travelsex" che prende il via da Bari. Fino al 16 luglio nella libreria Giunti dell`aeroporto, sarà disponibile per tutti i giovani gratuitamente il "Passaporto dell`amore", un documento che riepiloga tutte le principali informazioni in tema di contraccezione e protezione da conoscere prima di mettersi in viaggio.

La campagna estiva è attiva anche on line su www.sceglitu.it con il concorso "scrivi il tuo sms per la prevenzione": i migliori verranno premiati in occasione della giornata mondiale della contraccezione. I dati sull`utilizzo dei contraccettivi sono sconfortanti e la Puglia non fa eccezione: la pillola è utilizzata solo dal 9,1% delle donne, il dato più scarso dopo Molise, Campania, Basilicata e Calabria.

u.montin

© riproduzione riservata

Tags