Sabato 06 Agosto 2011

La confessione di Vasco Rossi:
depresso, vivo grazie ai farmaci

BOLOGNA - "Assumo da tempo un cocktail di antidepressivi, psicofarmaci, ansiolitici, vitamine e altro, studiato da una equipe di medici, che mi mantiene in questo equilibrio accettabile". Vasco Rossi si confessa e sul suo profilo ufficiale di Facebook ammette di avere sofferto di depressione.
A qualche giorno dall'uscita dalla clinica "Villalba" a Bologna, dove era stato ricoverato per una frattura a una costola, il rocker torna cosi' a parlare delle sue condizioni di salute.
Vasco si mette a nudo e ringrazia tutti i dottori che lo seguono: "Se sono vivo lo devo a loro e a tutta questa valanga di chimica che assumo. Non avrei superato tutte le consapevolezze, le sofferenze e la profonda depressione nella quale ero sprofondato nel 2001".
"Ho passato un lungo periodo di tempo in cui ogni cosa mi sembrava li per ricordarmi come la vedevo diversa, prima - confessa il cantante - Come mi risultava fastidiosa adesso mentre la trovavo normale e soddisfacente. E quella continua sensazione di groppo in gola, di sconsolata tristezza. Un velo opaco, grigio su ogni cosa. Essere di cattivo umore sempre dalla mattina alla sera, dalla sera alla mattina. Ogni giorno, ogni momento. Sempre. Non avrei nemmeno salutato. V.R.".
Il messaggio è stato immediatamente sommerso da migliaia di commenti da parte fan.
Il Blasco dà ai suoi ammiratori anche un annuncio shock: non farà più la rockstar. "Non vuole dire che smetterò di scrivere canzoni e di cantarle, o di fare concerti, ma sto trovando nuove regole". Per la pensione comunque c'è tempo. "Non mi sono ritirato, dimesso, o vado in pensione. Voglio cambiare la forma, non la sostanza".

s.golfari

© riproduzione riservata

Tags