Lunedì 12 Settembre 2011

Victoria Beckham sfila a New York
E ignora l'undici settembre

NEW YORK - Pessimo gusto. Non tanto per i vestiti esposti, quanto per la scelta di debuttare sulle passerelle newyorchesi proprio mentre si svolgevano le cerimonie di ricordo degli attentati terroristici dell'undici settembre 2001.
Victoria Beckham d'altronde non è nuova a clamorose rotture dell'etichetta, ma stavolta sembra davvero essere andata troppo oltre, celebrando un evento mondano mentre tutti gli Stati Uniti erano in raccoglimento.
Addirittura tra gli ospiti della sfilata c'è persino chi ha ingorato il minuto di silenzio imposto a tutte le cerimonie in svolgimento in quelle ore.
Un fatto che ha scandalizzato molti, non solo della stampa specializzata.
Venendo alla sfilata, nessuna sopresa dalla moglie del supercalciatore David Beckahm: soliti tagli lineari, disegni geometriche ed algida eleganza sfoggiata già in altre occasioni, senza rinunciare ai classici tocchi sexy.

p.batte

© riproduzione riservata

Tags