Venerdì 14 Settembre 2012

Lavazza dice addio alla carta
Il calendario sarà solo on line

TORINO Con l'edizione 2013, il calendario Lavazza cambia volto e si apre alla rete: dopo vent'anni non sarà più cartaceo, ma soltanto on line, sotto la regia di un artista di fama internazionale, il cui nome è ancora tenuto segreto.
"The Social Calendar 2013 Lavazza" - questo il nome della nuova edizione - segnerà un punto di svolta nei calendari. Potranno dare il loro contributo centinaia di appassionati di fotografia e nuove arti digitali: un video collage composto da immagini tratte dalla rete di cui l'artista si avvarrà per realizzare l'opera finale. Giovani talenti saranno invitati a partecipare in prima persona. Il progetto sarà quindi "un'opera d'arte che contemporaneamente diventerà social".
«Proprio nel momento in cui il nostro calendario ha celebrato l'anniversario del suo ventennale - spiega Francesca Lavazza, direttore Corporate Image - abbiamo sentito il bisogno di esplorare percorsi artistici alternativi e dare un nuovo respiro al nostro progetto. Crediamo fortemente in questa edizione che abbiamo voluto con grande entusiasmo e rinnovata carica. La nostra azienda è sempre stata all'avanguardia in tal senso e sempre in perfetta sintonia con i tempi e precursore di nuove proposte artistiche. Oggi si assiste a una mutata fruizione dell'arte anche attraverso canali sempre più social e Lavazza è ancora una volta interprete dei tempi».
Il Calendario Lavazza, al quale hanno dato il loro contributo fotografi del calibro di Helmut Newton, David LaChapelle, Elliott Erwitt, Annie Leibovitz, Marino Parisotto, Ellen von Unwerth, ha rappresentato per vent'anni un luogo di espressione della creatività mondiale: ogni artista era chiamato a interpretare quell'italian way of life vissuta, osservata o sperimentata attraverso un caffè che lo rappresenta nel mondo, esemplificandolo attraverso scatti fotografici di alto contenuto tecnico e artistico.
Dopo 20 anni di fotografie d'autore, culminati l'anno scorso con il calendario The Lavazzers, l'azienda pensa a espandere il proprio concetto di fotografia verso nuove sperimentazioni e lancia il nuovo progetto.

a.cavalcanti

© riproduzione riservata

Tags