Sabato 02 Novembre 2013

Tre donne in pochi giorni?

Clooney: «Non sono un atleta»

Niente da fare, tutto smentito. E addio al sogno di nuove bellezze hollywoodiane a fianco del bel George, magari anche nella sua casa sul lago di Como.

“No, no e no”: così, George Clooney ha risposto al settimanale americano People, negando il suo coinvolgimento con tre presunte, recenti e famose fiamme.

Lo voci circolate tutte negli ultimi giorni riguardavano: Katie Holmes, fotografata mentre abbracciava Clooney alla premiere del suo ultimo film, la modella Monika Jakisic, e l’avvocatessa Amal Alamuddin, legale del fondatore di Wikileaks, Julian Assange.

“Tre storie in tre settimane - ha riso Clooney - dovrei essere un atleta. Ma naturalmente non c’è nulla di vero, è tutto fabbricato”.

Ancora più diretto il portavoce della star di Gravity, Stan Rosenfield, che in risposta alle insistenze di People ha specificato: “George vuole che si smetta di seccare queste tre donne. Vuole che Katie sia lasciata in pace, che Alamuddin possa fare il suo lavoro”. E quanto a Monika le voce sui due che si tenevano le mani in un night non sono vere.

© riproduzione riservata