Buonanotte

L’ultimo pensiero prima di spegnere la luce. O il primo dopo averla spenta

(facebook.com/mario.schiani - twitter: @MarioSchiani)

di Mario Schiani
1-15 su 2118 elementi trovati.
Martedì 03 maggio 2016

L’ultima alba

«Questa notizia arriva da Ancona: «Non ha resistito alla tentazione di trascorrere in allegria il sabato sera e così, vestito di tutto punto, pur stando ai domiciliari, è uscito in piena notte per recarsi in un locale notturno. Per l’occasione aveva deciso di indossare pantaloni e camicia anni Ottanta, proprio ...

Continua ...
Domenica 01 maggio 2016

Vita o WhatsApp

Mi sono appena alzato e il tre per cento già è dissolto. La constatazione mi si rivolta contro, in un misto di colpa e di sospetta inettitudine: che cosa avrò fatto per perdere il tre per cento? Nulla!, protesto con vigore: non ho fatto proprio nulla. Neanche l’ho sfiorato ...

Continua ...
Sabato 30 aprile 2016

La favola del lavoro

Lavorare, tra le altre cose, è anche recitare. Tutti, nella vita, abbiamo un ruolo: sul posto di lavoro anche di più. A seconda del settore in cui siamo inseriti, abbiamo a che fare con capufficio, capireparto, clienti, fornitori e burocrati di diversa provenienza. Tutta questa gente si aspetta da noi ...

Continua ...
Venerdì 29 aprile 2016

Il terrore di una volta

Che alcune persone vogliano lasciare la Brianza degli ipermercati per la Siria tormentata dalle bombe è un dato che dovrebbe far riflettere chi parla di qualità della vita, piste ciclabili e metri quadrati di verde pro capite.

A parte l’osservazione leggera, la questione del terrorismo che tra noi germoglia ...

Continua ...
Giovedì 28 aprile 2016

Almeno per oggi

Scrivere tutti i giorni comporta il rischio che qualcuno legga. Più ancora, comporta il rischio che qualcuno desideri commentare ciò che ha letto. Avviene di tanto in tanto, anche per questa rubrica e la cosa mi fa piacere.

I più si preoccupano della mia salute mentale e suggeriscono sistemi drastici ...

Continua ...
Mercoledì 27 aprile 2016

Il piccolo abisso

C'è un posto in Irlanda dove un grande parcheggio colmo di auto e di pullman sembra ritagliato nei prati verdissimi. Da lontano, si vede un serpentone di turisti risalire un sentiero verso quello che sembra essere l'orizzonte. Tutti hanno lo zainetto in spalla e le giacche a vento spiccano ...

Continua ...
Martedì 26 aprile 2016

Meglio il vaccino

Come è ormai (mia) tradizione, eccomi arrivare il giorno dopo. Il Natale, io, lo commento il 26 dicembre, il Ferragosto il giorno 16 e il 25 Aprile, oggi. Questo mi dà un vantaggio: ascolto e leggo tutto ciò che gli altri dicono e scrivono sull'argomento e ne traggo spunti e ...

Continua ...
Lunedì 25 aprile 2016

La tv a rate

Douglas Rushkoff è un grande esperto di tecnologie digitali. Si occupa soprattutto dell’impatto che dette tecnologie hanno sulla società. Potrei definirlo un “guru”, se non fosse che l’espressione “guru” mi provoca certe fastidiose bolle dietro le orecchie.

Dunque, il non-guru ma esperto Rushkoff sostiene oggi che la tecnologia ...

Continua ...
Domenica 24 aprile 2016

Parte seconda

I Sonetti sono cosa fatta, ovvero letta, ma per quel che riguarda le opere teatrali la faccenda è diversa. La si può riassumere richiamando l’immagine di un libro quasi tremila pagine - “Tutto il teatro” - che giace sul mio comodino. Da mesi. Non è vero: da anni.

Il segnalibro è affondato da qualche ...

Continua ...
Sabato 23 aprile 2016

Un nuovo suono

C’è qualcosa di sbadatamente tragico nelle morti per auricolari (l’ultima a Milano, vittima una ragazza di 18 anni). Verrebbe la tentazione di attribuire loro qualcosa più di un significato accidentale.

La tentazione, però, va scacciata: da sempre la gente è riuscita a farsi del male nei modi più ...

Continua ...
Venerdì 22 aprile 2016

Rinascere saggi

Se non fosse di dubbio gusto, bisognerebbe proclamarla “Malattia dell’anno 2016” visto che, quanto e più delle epidemie mondiali di un tempo, investe tutta la popolazione, risparmiando - forse - i più giovani che tuttavia, per i loro comportamenti a rischio, si dispongono a diventare futuri malati.

Il morbo di cui ...

Continua ...
Giovedì 21 aprile 2016

La felicità in tasca

Parlare di felicità, sia pure in termini approssimativi come accade agli argomenti qui trattati, mi piace molto. Si potrebbe dire che, in qualche modo, la felicità come concetto astratto è sufficiente a rendermi felice. Questo basterebbe a dare un'indicazione del suo straordinario potere, e dunque a spiegare la mia fascinazione ...

Continua ...
Mercoledì 20 aprile 2016

Al passo con i tempi

Trovo la notizia di cui riferirò tra poco molto interessante. Non interessante quanto un referendum per il quale gli italiani ancora si stanno contorcendo sui marciapiedi ma, insomma, interessante a modo suo. Pare infatti che il futuro dell'investigazione criminale stia non nell'acchiappare i colpevoli, ma nell'acchiappare la ...

Continua ...
Mercoledì 20 aprile 2016

Al passo con i empo

Trovo la notizia di cui riferirò tra poco molto interessante. Non interessante quanto un referendum per il quale gli italiani ancora si stanno contorcendo sui marciapiedi ma, insomma, interessante a modo suo. Pare infatti che il futuro dell'investigazione criminale stia non nell'acchiappare i colpevoli, ma nell'acchiappare la ...

Continua ...
Martedì 19 aprile 2016

La realtà reale

Mostratemi un serpente e non batterò ciglio. Un pipistrello sarà il benvenuto. Maggiolini, calabroni, scarafaggi e bacherozzi assortiti mi sono pressoché indifferenti. Ma i ragni... Beh, i ragni sono un'altra cosa.

Non vorrei andare sul clinico al punto di ammettere che soffro di aracnofobia (anche perché non ne "soffro ...

Continua ...
1-15 su 2118 elementi trovati.