Aggressione a un’ambulanza Giovane arrestato dalla polizia

Aggressione a un’ambulanza
Giovane arrestato dalla polizia

Como, con un amico sabato ha preso a martellate il mezzo di soccorso

In compagnia di un amico ha alzato il gomito, sabato sera. E, attorno alle 23, ha cercato di aggredire l’autista di un’ambulanza colpevole - a suo dire - di averlo sfiorato. Fine settimana in cella di sicurezza per un 24enne di origini ucraine ma da sempre residente in Italia. Il giovane è stato arrestato dalla polizia e accusato di interruzione pubblico servizio, danneggiamento, minacce e ingiurie ai soccorritori dell’ambulanza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Teatro della bravata la via Teresa Ciceri. Oleg era in compagnia di un amico ventenne e, con lui, aveva - secondo quanto ricostruito dagli agenti - bevuto abbondantemente. Verso le 23 i due amici bloccano un’ambulanza, il cui equipaggio era peraltro impegnato a trasportare un paziente - fortunatamente non grave - all’ospedale Valduce. Secondo l’autista del mezzo di soccorso Oleg e il suo amico hanno preso il mezzo a calci e a colpi di martello, quindi avrebbero tentato di aggredire lo stesso autista, che ha chiesto l’intervento della polizia.

I due giovani decidono di fuggire, ma vengono intercettati dalla volante in via Milano. Qui Oleg ha apostrofato gli agenti e ha aggredito uno di loro. Comparso in tribunale per il processo per direttissima, il suo avvocato ha chiesto i termini a difesa. Nel frattempo attenderà la nuova udienza, lunedì prossimo, agli arresti domiciliari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA