Al volante con lo smartphone in mano Como, incidenti in aumento

Al volante con lo smartphone in mano
Como, incidenti in aumento

Sono stati 216 nel 2012, ora il dato è salito a 244. Colpa di sms e Whatsapp

A Como città 183 multe che hanno fatto incassare al Comune 28.900 euro

Sempre più attaccati allo smartphone, sempre meno al volante e alla strada. E gli incidenti dovuti al telefonino aumentano.

Mentre è calato il numero complessivo dei sinistri in provincia, da 1.737 nel 2012 con 33 morti e 2.446 feriti a 1.546 nel 2013 con 22 morti e 2.179 feriti secondo i dati Aci-Istat, per contro in un anno sono aumentati di molto gli schianti in auto imputabili alla distrazione per l’uso del cellulare. Chiedendo il dettaglio delle rilevazioni ufficiali si scopre che tra città e provincia risultano essere passati da 216 nel 2012 a 244 nel 2013, ivi compresi i cosiddetti “micro tamponamenti” che meglio di tutti rappresentano le conseguenze più frequenti e per fortuna meno gravi che possono capitare quando non ci si stacca mai dallo smartphone.

Facebook e le email

Solo sul territorio di Como nel 2013 i vigili hanno dato 183 multe in base all’articolo 173 del Codice della strada, quello relativo alla guida con il telefonino, pari a 28.900 euro. È una violazione che va contestata nell’immediato (salvo impedimenti particolari per ragioni di sicurezza) e comporta il pagamento 160 euro più la decurtazione di cinque punti della patente; entro cinque giorni dalla contestazione si può pagare l’importo ridotto di 112 euro. «È più difficile cogliere in flagrante chi usa un il telefonino rispetto a chi non mette la cintura, però è possibile, bisogna mettersi nei punti giusti. La nostra indicazione è di fermare il conducente e contestare subito la contravvenzione. Qualcuno tenta di nascondere il telefonino e nega fino all’ultimo, qualcun altro ammette che lo stava usando».


© RIPRODUZIONE RISERVATA