Domenica 04 Agosto 2013

Aler, 2.500 in coda per una casa

1 La palazzina Aler di via Di Vittorio a Rebbio 2 Il commissario straordinario dell’Aler di Como, Angelo Sala

Como

Boom di richieste per una casa popolare a Como. Nei primi sette mesi del 2013 le domande sono già 2477.

L’emergenza casa sul Lario si fa sempre più concreta e i dati dell’Aler di via Italia Libera parlano chiaro. Sono state 2096 le domande per l’assegnazione di un alloggio popolare nel 2012 (di cui 596 provenienti da Como città, dove Aler si occupa della graduatoria delle case comunali e 1500 dal resto della provincia). Nell’anno in corso, tra gennaio e luglio, le richieste di un appartamento hanno già raggiunto quota 2477, di cui 606 (quindi un quarto del totale) arrivate solo da Como città.

Un incremento del disagio abitativo che, dall’inizio della crisi, ha galoppato al ritmo del 20-30% ogni anno, facendo lievitare le liste d’attesa. Al punto che «risulta in forte crescita il fabbisogno di alloggi in edilizia residenziale pubblica - commenta il commissario straordinario di Aler Como, Angelo Sala - basti considerare il manifestarsi di sempre nuove povertà e di permanenti sofferenze occupazionali che stanno mettendo in ginocchio molte famiglie».

© riproduzione riservata