Arrivano i turisti,tolgono l’ufficio  Menaggio insorge: necessario
Menaggio non è disposto ad accettare la riduzione di orari dell’ufficio turistico

Arrivano i turisti,tolgono l’ufficio

Menaggio insorge: necessario

La Provincia non può più prendere collaboratori. A rischio il funzionamento domenicale e serale. Gli albergatori: serve a pieno regime o è un guaio

Uffici turistici a rischio ridimensionamento? Ha suscitato scalpore - in una terra che fa del turismo il proprio “marchio di fabbrica” - l’annuncio del presidente dell’Amministrazione Provinciale, Maria Rita Livio. In buona sostanza La Provincia non potrà più garantire alcuna ora suppletiva per gli uffici turistici Iat (Informazione e accoglienza turistica) di Menaggio, Bellagio e Como oltre le 36 già garantite. E, senza interventi alternativi in loco a carico dei singoli enti locali, tutti e tre gli uffici rimarrebbero usufruibili soltanto sei ore al giorno per sei giorni alla settimana. Peccato che gli orari degli sportelli pubblici non siano esattamente la priorità di un turista che cerca accoglienza negli orari più disparati.

Un bel problema, che peraltro non è riconducibile soltanto alle possibilità economiche ridotte dell’ente di Villa Saporiti

Ampio servizio su La Provincia in edicola venerdì 27 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA