Auto e furgone, scontro in galleria  Sono gravi due giovani di Dongo
L’auto sulla quale viaggiavano i due ragazzi di Dongo

Auto e furgone, scontro in galleria

Sono gravi due giovani di Dongo

L’incidente alle 4 di domenica mattina a Verceia

Terribile incidente, quello che ha squassato la quiete della notte fra sabato e domenica a Verceia, in Val Chiavenna. Lo scontro fra una Volkswagen Passat, sulla quale viaggiavano due giovani di 23 e 25 anni, di Dongo, e un furgone autonoleggio Fiat Ducato, della “Brambilla’s transfer”, condotto da un 52enne di Traona, si è verificato poco dopo le 4 del mattino, all’altezza del chilometro 103, sulla statale 36, nella galleria situata fra Campo Mezzola e Verceia.

Fortissimo l’urto fra i due mezzi, che si sono scontrati in modo frontale, con il punto di impatto posto sulla parte anteriore sinistra, quella in cui si trova il conducente. E la peggio, stante la diversa stazza dei veicoli coinvolti, è toccata ai giovani che viaggiavano sulla Passat, rimasti incastrati nel mezzo, per cui provvidenziale è stato l’intervento dei vigili del fuoco di Mese che muniti di gruppo da taglio-divaricatore hanno aperto un varco nell’auto utile a permettere al personale sanitario di accedere ai feriti.

I due giovani sono stati presi in carico dal personale sanitario di Areu, giunto in forze sul posto, con l’automedica e tre ambulanze, una di Asst Valtellina e Alto Lario, e due appartenenti al parco mezzi della Croce Rossa di Morbegno e di Colico.

Compresa la gravità della situazione, in particolare per uno dei due giovani coinvolti nel sinistro, subito intubato, ma anche per l’amico che era con lui, sono stati attivati anche gli elisoccorso di stanza a Brescia e a Como, il primo giunto, con uno dei due giovani a bordo, al Papa Giovanni XXIII di Bergamo alle 6.16, e il secondo volato verso il San Gerardo di Monza, dove è giunto alle 6.23 e poi trasferito al Niguarda di Milano. Rosso anche il codice di riscontro per il conducente dell’autonoleggio, anche se le sue condizioni non sono così critiche. Per lui si è deciso per il trasporto, in ambulanza, al Manzoni di Lecco.


© RIPRODUZIONE RISERVATA