«Basta aumenti di tasse»  I commercianti contro Lucini
Como raccolta differenziata in città murata all'ora dell'aperitivo vicino ai tavoli dei bar (Foto by Carlo Pozzoni)

«Basta aumenti di tasse»

I commercianti contro Lucini

La proposta dopo i nuovi rincari della tassa rifiuti. Primavesi: «Siamo penalizzati»

Il via libera all’aumento della tassa rifiuti manda su tutte le furie Confcommercio. Il presidente Giansilvio Primavesi scarica la giunta di Mario Lucini e va all’attacco. Tre le accuse mosse dall’associazione: assurdo penalizzare le attività anche se fanno correttamente la differenziata, ingiusto alzare le tariffe del 7% contro il 3% per le abitazioni, incomprensibile la differenza rispetto ad altre città lombarde (a Bergamo e Lecco si paga meno).

Gli aumenti rispetto all’anno scorso, nel caso delle utenze non domestiche, oscillano in effetti tra il 6,7 e il 7,2%.L’assessore all’Ambiente Bruno Magatti ha giustificato gli aumenti parlando della necessità di coprire interamente i costi del servizio pari a 13 milioni e mezzo di euro.

Ma la spiegazione non convince Primavesi: «Mi sono già lamentato con l’assessore, non è giusto che alzi le tasse anche se siamo virtuosi e seguiamo le indicazioni sulla differenziata».

Leggi l’approfondimento su La Provincia di giovedì 11 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA