Cantù, no alla tangenziale  «Fecchio non vuole la strada»
Alcuni dei partecipanti alla manifestazione di protesta contro la tangenziale

Cantù, no alla tangenziale

«Fecchio non vuole la strada»

Cantù Manifestazione di protesta dei cittadini

per contestare il collegamento con Intimiano

I promotori: «Non ci fidiamo più delle promesse»

«Il verde della brughiera serve a tutti…proteggilo». Il messaggio lanciato è chiaro, e per far comprendere di quale patrimonio ambientale si stia parlando l’area in questione è stata immortalata in una splendida foto finita su un volantino.

Volantino autofinanziato distribuito ieri pomeriggio alla camminata organizzata per dire no alla realizzazione della strada che colleghi Fecchio a Intimiano passando per i prati che costeggiano la ferrovia. La manifestazione è stata organizzata dal gruppo «Fermiamo la tangenziale di Fecchio», che oggi conta 373 membri, e nonostante il meteo incerto e la pubblicità all’evento affidata soprattutto al tam tam in rete è arrivato un centinaio di persone - oltre a qualche ospite a quattro zampe - pronte a mettersi in marcia in difesa del polmone cittadino.

Ampio servizio su La Provincia in edicola lunedì 1° giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA