Casa di riposo, festa a Mariano  15 anni in aiuto agli anziani
L’inaugurazione di 15 ani fa con al centro Ezio Pallavicini e Renato Viganò (Foto by Archivio)

Casa di riposo, festa a Mariano

15 anni in aiuto agli anziani

Domenica numerose iniziative alla Porta Spinola. Furono Viganò e Pallavicini a battersi per realizzare la struttura che nacque dal dono di Elena Arnaboldi di Gazzaniga

Se domenica la residenza per anziani Porta Spinola festeggerà i 15 anni di attività, forse non tutti sanno che gran parte del merito deve essere riconosciuto alla nobildonna Elena Arnaboldi Gazzaniga, vedova Porta Spinola, che nel 1960 donò alla comunità il terreno e gli immobili di via Santo Stefano dove oggi sorge l’omonima Fondazione.

Un sogno diventato realtà grazie soprattutto a Renato Viganò, l’ex sindaco che – insieme a Ezio Pallavicini presidente per dieci anni dell’Ipab prima e della Fondazione poi - volle fortemente la residenza tanto da diventarne, recentemente, lui stesso l’uomo al comando.

Entrambi se ne sono già andati, ma il loro ricordo e l’impronta di quanto fatto sono più vive che mai. E infatti «quella di domenica sarà una festa con tante sorprese – assicura Luisa Villa, responsabile amministrativo della struttura da quando ha aperto i battenti -, proprio come avrebbe voluto Viganò».

Il ritrovo è fissato nella sede di via Santo Stefano: alle 16 il concerto dell’Antico e premiato corpo musicale città di Mariano Comense; dopo i saluti del vicepresidente Fabio Galimberti e del sindaco Giovanni Marchisio, verrà offerto un aperitivo ai più grandi mentre i bambini si divertiranno con un animatore.

Alle 19 il Teatro Scalzo presenterà il “Sogno Barocco”, per poi proseguire con la musica dal vivo di Marco Peruch: dalle 20 una cena rustica, un brindisi e il gran finale con il lancio delle lanterne cinesi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA