Mercoledì 04 Giugno 2014

Ciakkare, in gara 120 video

Premiati gli studenti da Oscar

1 Foto di gruppo di tutti i premiati della sesta edizione del concorso “Ciakkare”2 Patrick Drighetto il più votato in assoluto tra gli studenti delle scuole superiori (380 preferenze)3 Giuseppe Cosentino il più votato degli “over 19” (207 voti)
(Foto by fotoservizio Pozzoni/Butti)

La sesta edizione del concorso “Ciakkare” è stata quella dei record. Superata per la prima volta la soglia dei cento video in gara: 120 per la precisione, tra studenti delle scuole superiori e la nuova sezione riservata ai giovani videomaker tra i 19 e i 28 anni. Martedì scorso, all’Uci Cinemas di Montano Lucino, la “mattinata degli Oscar” con ben 21 premi assegnati, complici anche due ex aequo. I video ora rimangono visibili sul sito de “La Provincia” (www.laprovinciadicomo.it) dove hanno fatto registrare quasi 25mila contatti (24.901) e 2491 voti.

Votazioni online

Proprio la votazione online ha decretato i vincitori dei premi del pubblico (1° posto un iPad; 2° Smartphone Samsung; 3° Apple TV più abbonamenti all’Uci e al Lake Como Film Festival). Due le tematiche proposte quest’anno. La più gettonata dai ragazzi è stata quella legata al cibo, anticipazione dell’Expo 2015, “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei”. Sul fronte delle superiori, primo posto per Laura Guarnieri della 1a C del Cfp con “TG Food” (367 voti); secondo per Chiara De Luca, Lisa Pittia e Marina Ponzin, sempre del Cfp, classe 2a C, con “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei” (204 voti); terzo per Gabriele Uboldi della 1a B del liceo classico “Volta” con “ Una giornata (con)torta” (143 voti). Tra i “senior”: primo Mauro Lucca - “Cibo è” con 171 voti; secondo Matteo Tettamanzi - “Siamo quello che mangiamo” con 120 voti; terza Silvia Cannarossi - “La Puglia è la morte sua” con 2 voti. La seconda tematica proposta - “Un panorama di emozioni” - ha permesso di lanciare uno sguardo giovane e creativo sul territorio. Questi i vincitori. Sezione “junior”: primo Patrick Drighetto classe 5aL della “Ripamonti” con “Como panorama” (380 voti); secondo Raffaele Sarnelli, sempra 5a L “Ripamonti”, con “Ho fatto un sogno” (367 voti); terzi , a pari merito con 54 voti per ciascun video, Vanessa Peduzzi e Matteo Brenna della 2a Alimentazione del Cfp con “Carnevale di Schignano” e la classe quarta Tecnico elettronico della scuola Castellini, coordinata dalla professoressa Dalila Lattanzi, con “Parco Spinaverde”. Tra gli “over 19”: primo Giuseppe Cosentino con “Como - a Walk to remember” (207 voti); secondo Mohamed Parvase Maheen con “PolimiComo Campus is Happy” (52 voti); terzi, con un solo voto a testa, Valentina Nichele con “#Unilife” e Simone Galli con “Semplicemente Radio”.

Tutti i partner

La premiazione è stata presentata, come in tutte le passate edizioni, da Pietro Berra, giornalista de “La Provincia”, quotidiano che promuove il concorso assieme a Slogan marteketing comunicazione, con il sostegno di: Uci Cinemas, Gruppo giovani industriali di Confindustria Como, McDonald’s, Lariofiere, Comitato imprenditoria femminile e Sistema Como. A consegnare i premi Carlo Cairoli di Slogan e il vicesindaco, nonché assessore all’Istruzione, del Comune di Como, Silvia Magni. Sono intervenuti anche Gerardo Monizza per Sistema Como ed Emilia Mancinelli per il Comitato imprenditoria femminile.

Oltre ai premi del pubblico, ieri mattina all’Uci Cinemas sono stati consegnati anche i premi della critica e quelli “speciali”.

I vincitori dei premi della critica potranno usufruire di uno stage con la Olo Creative Farm, che curerà tutte le riprese del Lake Como Film Festival. Tra gli studenti delle superiori hanno vinto Mattia Esposito con “ Food Music” (1a Pa “Ripamonti”) per “Dimmi cosa mangi e ti dirò chi sei” e Jonathan Bellini con “In gir par Rodur” (2a Pa “Ripamonti”) per “Un panorama di emozioni”. Tra i “Senior” (19-28 anni) Silvia Cannarossi con “La Puglia è la morte sua” e Giuseppe Cosentino “Como - A walk to remember”. Le motivazioni sono state scritte da Marco Albanese, curatore del blog stanzedicinema.com.

Il premio del Comitato imprenditoria femminile, per la migliore regista donna, è andato a Eleonora Pafundo della classe 2a Pa della “Ripamonti” con il video “Al Sangue”.Mentre i Bagaj De Comm, sodalizio studentesco dell’Università dell’Insubria (tra i nuovi partner di Ciakkare assieme all’associazione PISA del Politecnico) ha voluto dare un riconoscimento (un tablet) agli autori del filmato che meglio rappresenta Como città universitaria: hanno vinto gli studenti stranieri del Politecnico con il video, girato da Mohamed Parvase Maheen, del loro flash mob sulla canzone “Happy” di Pharrell Williams.

Il premio per il filmato più giornalistico, una videocamera messa a disposizione da “La Provincia”, è andato a Riccardo Naverio della classe 4a Pc della “Ripamonti” con “La Polveriera per i giovani”. Questa la motivazione: «Esercitando il diritto/dovere di cronaca e di critica, fondamenti della professione giornalistica, Riccardo ha puntato i riflettori su una delle tante aree dismesse del territorio lariano. E ne ha proposto un riutilizzo in grado di dare risposta a una delle esigenze maggiormente sentite tra i cittadini comaschi più giovani: la disponibilità di spazi di aggregazione».

© riproduzione riservata