Cinque anni di violenze sulla figlia, padre-padrone arrestato in città

Cinque anni di violenze sulla figlia, padre-padrone arrestato in città

Cinque anni di abusi, via via sempre più gravi. Violenze sessuali sfociate, addirittura, in una gravidanza e in un aborto

Cinque anni di abusi, via via sempre più gravi. Molestie diventate, negli anni, vere e proprie violenze sessuali. Sfociate, addirittura, in una gravidanza e in un aborto.

È una storia atroce quella che ha portato in cella un comasco cinquantenne residente in un quartiere alle porte della città, arrestato dai carabinieri di Como con la duplice accusa di violenza sessuale nei confronti della figlia minorenne e di maltrattamenti in famiglia nei confronti, oltre che della figlia, della moglie.

La vicenda - avvolta da un riserbo assoluto, al punto che dal comando provinciale dei carabinieri non trapela nulla al riguardo - sarebbe venuta a galla alla fine dello scorso anno quando, dopo l’ennesimo abuso, la ragazza - oggi diciassettenne - si è presentata assieme alla mamma a denunciare il padre. Il racconto fornito agli inquirenti è un pugno nello stomaco.

Tutto sarebbe iniziato quando la ragazzina aveva appena 12 anni. E il genitore avrebbe cominciato a molestarla. Con gli anni, poi, sarebbero arrivate anche le violenze vere e proprie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA