Martedì 30 Settembre 2014

Como, il consigliere patteggia
Diffamò un ex Cinquestelle

Il consigliere comunale Luca Ceruti

Como

Il consigliere comunale dei Cinquestelle a Palazzo Cernezzi, Luca Ceruti, ha patteggiato 300 euro di ammenda per aver diffamato Pasquale Caterisano, ex candidato alle primarie del movimento di Grillo a Como.

Nel 2012, nei mesi in cui impazzava la polemica sollevata proprio da Caterisano nei confronti della scelta dei candidati M5S e soprattutto del gruppo di Como del movimento, Ceruti aveva scritto un post decisamente poco elegante contro le critiche dell’ex compagno di movimento, con tanto di insulti di cui lo stesso Ceruti ora definisce «sbagliati» e per i quali «le scuse da parte mia erano dovute».

Acredine e tensioni erano montate rapidamente, all’interno dei papabili pentastellati. Anche perché Caterisano, andandosene via dal gruppo di Como sbattendo la porta, si era portato via anche il sito “como5stelle.it”, diventato presto il blog “MoVimento Ex amici di Beppe Grillo”. Agli affondi riservato a Luca e agli ex compagni di avventura, l’attuale consigliere comunale di Como aveva risposto con un post particolarmente veemente con tanto di insulto d’esordio e invito poco elegante a «sotterrare» il rivale.

«Ammetto di aver esagerato e di aver risposto a un attacco nei confronti del gruppo di Como con termini sbagliati - spiega ora Ceruti - Ero disposto a fare scuse formali, e invece si è voluti andare avanti con la querela» terminata, appunto, con un patteggiamento a 300 euro.

© riproduzione riservata