Como, nei cestini per strada  il sacco dell’umido di casa
1 Un cestino strapieno di rifiuti in città 2 Il direttore tecnico di Aprica Roberto Martinelli 3 L’assessore all’Ambiente Bruno Magatti

Como, nei cestini per strada

il sacco dell’umido di casa

Aprica segnala una diffusa cattiva abitudine. «Molti errori anche per quanto riguarda la plastica e qualcuno usa i cassonetti degli abiti usati»

«Non buttate l’umido di casa nei cestini in città». Appello di Aprica, società che gestisce la raccolta differenziata, dopo aver rilevato una brutta abitudine che a sei mesi dall’avvio della raccolta differenziata si sta diffondendo fino a saturare i cestini dedicati ai passanti. Probabilmente la pratica di usarli per buttare i propri scarti domestici evita di tenere l’umido in casa, oppure di attendere il ritiro successivo della frazione. Accade in città murata, ma non solo. Da Albate a Monte Olimpino, da Rebbio a Civiglio, l’umido finisce dovunque ci siano cestini in strada. Risultato ne è che nell’immediato si riempiono fino all’orlo e non lasciano spazio ai meno voluminosi rifiuti per cui sono stati messi, e nel medio periodo aumenta l’indifferenziato prodotto.

Servizi su la Provincia in edicola lunedì 1 dicembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA