Contratti “fantasma” in Regione
Gaffuri e Rinaldin verso l’archiviazione

La Procura di Milano fa cadere le accuse nei confronti dei due politici comaschi. Chiesto il processo per altri sei indagati

Contratti “fantasma” in Regione Gaffuri e Rinaldin verso l’archiviazione

La Procura di Milano ha chiesto l’archiviazione delle accuse di truffa e falso ipotizzate nei confronti del consigliere regionale del Pd Luca Gaffuri e dell’ex consigliere al Pirellone Gianluca Rinaldin nell’ambito dell’inchiesta su presunti contratti “fantasma” a collaboratori.

In particolar modo la magistratura ha chiesto il rinvio a giudizio di tre ex assessori regionali lombardi, Giulio Boscagli, Mario Scotti e Domenico Zambetti, e di altri tre consiglieri ed ex consiglieri regionali. Per contro il pubblico ministero ha chiesto di poter far cadere le accuse nei confronti di altri quattro indagati: Luca Gaffuri (Pd), Gianluca Rinaldin (Pdl) oltre a Carlo Porcari (Pd) e Massimo Gianluca Guarischi (Pdl).

Nel dettaglio a Rinaldin la procura aveva contestato un incarico da 5mila euro assegnato a Francesco Dotti (oggi consigliere regionale) nel 2008, quando era sindaco di Argegno. A Gaffuri, che all’epoca dei fatti era capogruppo del Pd in consiglio regionale, venivano invece contestati 35mila euro riconosciuti per uno “studio dell’effetto immigrazione sul mercato del lavoro” a Ettore Zecchetto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}