Coronavirus: il punto  della Protezione civile  «I morti sono sei»
Bergamo ospedale Papa Giovanni

Coronavirus: il punto

della Protezione civile

«I morti sono sei»

Le ultime vittime due anziani di Caselle Landi e Castiglione d’Adda

Il capo della Protezione civile e commissario straordinario all’emergenza, Angelo Borrelli ha fatto il punto della situazione pochi minuti fa ed ha detto che si è verificata una quinta vittima. «Sono 219 i contagiati e 5 i deceduti, si è aggiunto da pochissimo un decesso in lombardia, un uomo di 88 anni di Caselle Landi», ha detto. In tutti i casi si tratta di persone anziane con un quadro clinico generale compromesso in precedenza. Il deceduto a Bergamo (abitava a Villa di Serio, ne abbiamo riferito in un precedente lancio) era ricoverato da giorni all’ospedale “Papa Giovanni XXII”.

Si è poi aggiunta una sesta vittima: un 80enne di Castiglione d’Adda risultato positivo al Coronavirus.

Angelo Borrelli ha poi precisato che i casi di contagi accertati sono 167 in Lombardia. Sommati ai 27 del Veneto (due nuovi casi annunciati questa mattina), i 18 dell’Emilia Romagna (nove registrati oggi), quattro in Piemonte e uno nel Lazio si ha un totale di 219 casi confermati in Italia.

Dei 219 casi confermati, 99 sono le persone ricoverate in ospedale con sintomi, 23 sono in condizioni più serie in terapia intensiva e 91 non hanno sintomi e sono a casa in isolamento. A questi si aggiungono cinque 5 deceduti (quattro in Lombardia e uno in Veneto) e una persona guarita, il ricercatore allo Spallanzani di Roma.


© RIPRODUZIONE RISERVATA