Mercoledì 04 Giugno 2014

Corriere di Como, la Gdf in sede
Si indaga sui contributi statali

La guardia di finanza del Nucleo di polizia tributaria di Como ha eseguito questa mattina tre perquisizioni nell’ambito di una indagine per una presunta truffa aggravata ai danni dello Stato. Al centro dell’attività della Procura ci sarebbe l’erogazione di svariati milioni di euro, circa nove, percepiti nel periodo 2005 - 2012 dalla Cooperativa editoriale lariana, che detiene la maggioranza delle quote della srl che a sua volta controlla il quotidiano Corriere di Como. Le perquisizioni, oltre che nella sede della società di via Sant’Abbondio, sono state effettuate nello studio professionale di via Bianchi Giovini che è sede della cooperativa, e nell’abitazione comasca del presidente dell’Editoriale del Corriere, il comasco Maurizio Giunco, iscritto sul registro degli indagati insieme alla moglie, numero uno della coop.

© riproduzione riservata