Covid: da ottobre mortalità  aumentata sei volte

Covid: da ottobre mortalità

aumentata sei volte

Lo studio: Italia è passata da 4,74 per 100.000 abitanti nei 30 giorni che vanno dal 3 ottobre al 1 novembre, a 28,72 per 100.000 abitanti nei 30 giorni che vanno dal 2 novembre all’1 dicembre

Aumentata di ben sei volte da ottobre ad oggi la mortalità (rapporto tra decessi e popolazione generale) per Covid-19: la mortalità in Italia è passata da 4,74 per 100.000 abitanti nei 30 giorni che vanno dal 3 ottobre al 1 novembre, a 28,72 per 100.000 abitanti nei 30 giorni che vanno dal 2 novembre all’1 dicembre. E’ quanto emerso dalla 31ma puntata dell’Instant Report Covid-19 - https://altems.unicatt.it/altems-covid-19 - una iniziativa dell’Alta Scuola di Economia e Management dei Sistemi Sanitari dell’Università Cattolica di confronto sistematico dell’andamento della diffusione del Sars-COV-2 a livello nazionale. Naturalmente la mortalità era molto più alta durante la prima ondata epidemica, raggiungendo il suo massimo (32 decessi per 100 mila abitanti) nei 30 giorni tra il 19 marzo ed il 17 aprile 2020.

La Valle d’Aosta è la regione che ha superato notevolmente il valore soglia, registrando una mortalità grezza negli ultimi 30 giorni pari a 109,96 per 100.000 abitanti. Il valore più basso si registra in Calabria pari a 9,51 per 100.000 abitanti.

“E’ il dato sui decessi che continua a preoccupare perché vediamo ancora una dinamica in crescita - commenta il professore Americo Cicchetti direttore ALTEMS. Divere possono essere le cause del ritardo della discesa del numero dei decessi rispetto alla discesa già osservata nel numero dei contagi e il numero dei ricoverati.

Tra queste certamente il fatto che continua a salire l’età media dei contagiati. Nella scorsa settimana la percentuale dei contagiati con più di 70 anni ha raggiunto il 16%, laddove era pari al 7% nella prima settimana di settembre».

L’analisi riguarda tutte le 21 Regioni e Province Autonome con un focus dedicato alle Regioni in cui è stato maggiore il contagio (Lombardia, Piemonte, Veneto, Emilia-Romagna, Marche e Lazio). Il gruppo di lavoro dell’Università Cattolica, è coordinato da Americo Cicchetti, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale presso la Facoltà di Economia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore con l’advisorship scientifica del Professor Gianfranco Damiani e della Dottoressa Maria Lucia Specchia del Dipartimento di Scienze della Vita e Sanità Pubblica (Sezione di Igiene).


© RIPRODUZIONE RISERVATA