Giovedì 20 Febbraio 2014

Derubato l’ex segretario Cisl

I ladri in casa mentre dormiva

Il foro che i ladri hanno fatto nella finestra di casa Larghi per poterla poi aprire ed entrare a rubare

Albate

Hanno fatto un foro con il tramano nella finestra, hanno aperto la maniglia e sono entrati in casa mentre Gerardo Larghi, ex segretario provinciale della Cisl, e i suoi familiari stavano dormendo.

Furto nella notte ad Albate, in un’abitazione in zona via Acquanera. Dove i ladri hanno rubato contanti, un portagioie, un iPad e i telefoni cellulari.

Il colpo

È lo stesso Larghi a raccontare la disavventura: «Ci siamo svegliati mercoledì verso le sei e mezza - spiega - e abbiamo scoperti di essere stati derubati nel corso della notte. Penso sia successo fra le tre e le sei di mattino. Mio figlio, infatti, è rientrato a casa attorno all’una» e i ladri non erano ancora entrati in azione.

«Sono entrati nell’appartamento di sotto - prosegue Gerardo Larghi - Con un trapano hanno praticato un foro nella finestra, all’altezza della maniglie, e poi l’hanno aperta. Una volta dentro hanno rovistato nel piano sotto, quindi sono saliti dove io e mia moglie dormiamo e hanno cercato in giro, ma senza aprire armadi o cassetti».

© riproduzione riservata