Giovedì 03 Ottobre 2013

«Disabile lasciata a terra

Stazione, una vergogna»

Le scale, un ostacolo per i disabili

Ancora una volta problemi per un disabile alla stazione San Giovanni, tra la rabbia e l’indignazione dei cittadini per aver assistito ad una scena che non dovrebbe mai capitare.

Ieri mattina una donna non ha potuto prendere il treno per Milano per la mancanza di assistenza che consente alle persone con problemi motori di salire sul vagone.

«Ieri mattina ero in stazione quando ho visto con i miei occhi una donna in carrozzina che ha dovuto rinunciare a prendere il treno perché non c’era nessuno ad assisterla – racconta Francesco Gallo – mi sembra una cosa assurda che nel 2013 una persona disabile non possa avere l’aiuto necessario».

L’uomo, così come altri viaggiatori, è indignato non solo per la mancanza di un incaricato, ma anche per il comportamento dei dipendenti delle ferrovie, che nonostante la presenza della donna ormai prossima ai binari, si sono rifiutati di aiutarla a salire. Per ben due volte, la disabile è stata lasciata a terra, prima dall’Eurocity delle 12.17, poi dal regionale delle 12.22, entrambi diretti a Milano.

«La persona che ha accompagnato la signora in stazione ha chiesto una mano ma tutti i dipendenti si sono rifiutati – aggiunge Gallo – anche i controllori non hanno permesso alla donna di oltrepassare l’ostacolo dei 4 gradini per salire sul convoglio».

Sia alla biglietteria che i controllori hanno detto alla donna che avrebbe dovuto prenotare l’assistenza in anticipo: «Mi sembra assurdo – conclude Gallo – che se una persona decide all’ultimo momento di prendere il treno non lo possa fare perché non indipendente nel salire e scendere. Uno straniero cosa dovrebbe fare allora?» .

Non è la prima volta che episodi di questo tipo si verificano a Como. A settembre una comasca con disabilità motoria aveva espresso il suo disagio attraverso il nostro quotidiano per la mancanza di aiuto a San Giovanni, a differenza di altre stazioni italiane. «L’unico modo per avere assistenza a San Giovanni è prenotandola in anticipo – spiegano da Ferrovie dello Stato – così come in tutte le stazioni dove non c’è la sala blu dedicata. Le persone che necessitano del servizio possono contattare il numero verde 800 90 60 60 o 199 30 30 60 almeno 12 ore prima del viaggio».

© riproduzione riservata