Divieto di sosta fantasma  Il Comune sbaglia giorno
Il cartello sbagliato

Divieto di sosta fantasma

Il Comune sbaglia giorno

Domenica mattina parcheggio vietato per manifestazione sportiva, ma il Como giocava a Bolzano

Il Como gioca a Bolzano, ma a Palazzo Cernezzi se ne accorgono troppo tardi. E per tutta la

mattina la zona stadio viene vietata alle auto, senza alcun motivo.

I divieti di sosta con tanto di rimozione forzata in occasione delle partite casalinghe degli azzurri da sempre vengono mal digeriti dai residenti della zona attorno al Sinigaglia, figuriamoci quando la partita neppure c’è.

A segnalare lo svarione del Comune è proprio un lettore, che ieri ha inviato in redazione la foto “denuncia”. Ovvero il cartello di divieto di sosta «per manifestazione sportiva» dalle 8 alle 15 del giorno «11 gennaio». Tutto corretto, o quasi. Sia orario che data, infatti, corrispondevano all’impegno di campionato del Como all’ora di pranzo. Peccato che il luogo della partita fosse distante dal Sinigaglia 320 chilometri. Gli azzurri, infatti, hanno giocato - e perso - contro il Sudtirol in quel di Bolzano. Soltanto attorno alle 14 i vigili sono passati a rimuovere i cartelli sbagliati.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA