Venerdì 21 Febbraio 2014

Donne aggredite in centro

Il sospettato esce di carcere

Como insegnante del Caio Plinio aggredita mentre entra nella sua auto
(Foto by Carlo Pozzoni)

Il giovane di Tavernerio fermato tre settimane fa con l’accusa di aver aggredito, picchiato e rapinato tre donne in città (una professoressa del Caio Plinio, la titolare di una lavanderia di via Borsieri, una donna che aveva appena prelevato al bancomat) è tornato in libertà. È stata la stessa Procura a chiedere al giudice di scarcerare l’uomo dopo che i carabinieri hanno completato gli accertamenti sulle impronte digitali riscontrate sul registratore di cassa della lavanderia assaltata, che non sono quelle del ragazzo fermato e identificato dalle vittime come il responsabile delle aggressioni.

L’avvocato difensore del giovane aveva anche presentato in procura le dichiarazioni di un testimone che aveva fornito un alibi al giovane di Tavernerio.

Tutti i particolari sul quotidiano in edicola domani, sabato 22 febbraio

© riproduzione riservata