Erba, il no di San Bernardino  «Stop ai nuovi palazzi»
Un altro scorcio di via Bellini

Erba, il no di San Bernardino

«Stop ai nuovi palazzi»

I residenti: «Delusi per la svendita in via Bellini. Parcheggi, viabilità e fognature non reggeranno». Ma il Comune promette altri posteggi e spazi per i bimbi

Per anni hanno contestato l’idea di vendere terreni edificabili in via Bellini, sostenendo che l’arrivo di nuovi abitanti sarebbe stato controproducente per una frazione con problemi di allagamenti, scarsità di parcheggi e viabilità.

Ora che l’affare è andato in porto, i residenti di San Bernardino - raccolti in un comitato guidato da Francesco Sorrentino - hanno scritto una lettera per esprimere «la più profonda delusione e il dissenso» a una giunta «che non gode della nostra stima».

La lettera, firmata da Sorrentino a nome del Comitato Civico San Bernardino, è stata consegnata a Palazzo Majnoni il 16 giugno. Destinatario il sindaco, per conoscenza i consiglieri comunali.

Per il responsabile del comitato «la pervicacia e l’ostinazione hanno prevalso sul buon senso e sulla volontà della maggioranza delle persone interessate»: il riferimento è alla recente vendita di due lotti di terreni in via Bellini, dove verranno realizzate «tre palazzine da quattro appartamenti ciascuno». Totale, scrive Sorrentino, «dodici nuovi insediamenti in una via che ha già problemi di viabilità e di servizi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA