Escursionista disperso sul Legnone  Ore d’angoscia per un giovane
Le ricerche riprenderanno stamattina sul monte Legnone con l’elicottero e via terra

Escursionista disperso sul Legnone

Ore d’angoscia per un giovane

Tre amici avevano deciso di raggiungere la vetta ma si erano poi divisi - Uno avrebbe dovuto attendere gli altri al bivacco “Cà de legn” ma di lui si sono perse le tracce

Sono ore d’angoscia per le sorti di un escursionista che risulta essere disperso sul monte Legnone: le ricerche dell’uomo questa sera sono state sospese e verranno riprese domani mattina all’alba sia via terra dalle squadre del Soccorso Alpino della XIX delegazione, sia con l’elicottero dei vigili del fuoco.

L’allarme è scattato nel tardo pomeriggio quando i due compagni di escursione, tra i trenta e quarant’anni, una volta scesi dalla sommità del monte Legnone quota 2500 metri non hanno ritrovato il loro amico al bivacco “Cà de legn”, il punto in cui avevano concordato per scendere insieme.

Hanno effettuato alcune ricerche da soli e, poi, stanchi e infreddoliti, hanno deciso di lanciare l’allarme con il telefono cellulare. Sul posto è intervenuto l’elicottero dei vigili del fuoco, decollato dalla Malpensa con a bordo un tecnico del Soccorso Alpino, ma il sopralluogo ha dato esito negativo in quanto la visibilità era minima per l’oscurità.

L’articolo completo su La Provincia di Lecco in edicola domani mattina, 15 gennaio


© RIPRODUZIONE RISERVATA