Frana di Civiglio, altro rinvio per i lavori  Gerosa: «Ma a settembre strada aperta»
Il cantiere è fermo da sei mesi, con disagi per tutt l’area

Frana di Civiglio, altro rinvio per i lavori

Gerosa: «Ma a settembre strada aperta»

Il presidente della Cooperativa: «Danno enorme, ci sentiamo presi in giro»

Slitta ancora in avanti l’avvio dei lavori per la frana in via per Civiglio ma resta invariato l’obiettivo di riaprire tutta la via entro l’inizio delle scuole. Il cantiere partirà entro la fine di giugno e per settembre la via sarà percorribile. L’impegno, l’ennesimo con i residenti, lo ha assunto ieri Daniela Gerosa, assessore alla Mobilità che ha illustrato i motivi dell’ulteriore rinvio del cantiere. Il cantiere avrebbe dovuto partire entro la metà di giugno, con già un ritardo accumulato di circa tre settimane rispetto a quanto stimato all’inizio.

Il progetto è pronto e i 700mila euro sono stati trovati per somma urgenza. L’iter progettuale è stato lungo e complesso. Ora serve il parere di ben quattro settori del Comune, più l’autorizzazione del settore Foreste e di quello di Paesaggistica dell’amministrazione provinciale e del suo omonimo comunale con la Sovrintendenza.

A Civiglio i residenti sono esasperati. Si fa portavoce della protesta Giuseppe Noseda, presidente della Cooperativa di consumo ed edilizia: «Ci sentiamo presi in giro, Civiglio sta ricevendo un danno enorme da questa situazione - spiega Noseda - penso al disagio delle persone che non hanno un’auto propria, alle scuole, all’attività che ha aperto al crotto poche settimane dopo la frana. Sono trascorsi sei mesi e non è stato fatto nulla».


© RIPRODUZIONE RISERVATA