Il defibrillatore mi ha salvato la vita»

Il defibrillatore mi ha salvato la vita»

Il notaio Francesco Peronese, colpito da infarto all’inizio di febbraio, racconta la sua storia e ringrazia chi lo ha salvato

«Il defibrillatore mi ha salvato la vita e ora sento ancora di più il dovere di fare qualcosa per sensibilizzare tutti all’utilità di questo strumento». Francesco Peronese, presidente della Società dei palchettisti del Teatro Sociale, parla per la prima volta del grave malore che l’ha colpito lo scorso 6 febbraio. Era stato trovato privo di sensi negli spogliatoi della palestra della Canottieri, in viale Puecher, e grazie alla tempestività di due soci unita alla presenza di un defibrillatore in sede il suo cuore è tornato a battere.

Leggi il suo racconto su La Provincia di oggi, mercoledì 18 marzo


© RIPRODUZIONE RISERVATA