«Il lago sta meglio  ma va usato di più»

«Il lago sta meglio

ma va usato di più»

Ieri il viaggio da Laglio fino a Como della Goletta di Legambiente

che punta l’indice sull’utilizzo dei battelli

Il lago non migliora e non peggiora, ma non è che sia così pulito. Ci sono ancora troppi scarichi che lo inquinano e il problema va risolto una volta per tutte. Questo emerge dal sopralluogo fatto da Legambiente che presenterà una relazione dettagliata domani in Comune di Como.

Saranno presentati gli esami dei prelievi effettuati la scorsa settimana e la mini-crociera ricognitiva effettuata ieri dall’equipe di tecnici e responsabili di associazioni ambientaliste a bordo di “Mignon”, barca a vela di 7 metri S.I. (stazza internazionale) del 1912, restaurata dal Cantiere Riva di Laglio.

La “Goletta dei Laghi” è partita proprio dall’antico cantiere nautico di Laglio, dove il titolare Daniele Riva, con il quale Legambiente ha stabilito già da tempo una proficua collaborazione.

«Le condizioni del nostro lago non sono peggiorate – tranquillizza Michele Marciano, presidente del Circolo Legambiente Como – ma dobbiamo darci tutti una mossa per sfruttare meglio la navigazione pubblica, intensificando i collegamenti tra i paesi e l’utilizzo di mezzi ibridi. È assurdo che sui battelli non si possano portare le biciclette».

Ampio servizio su La Provincia in edicola domenica 12 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA