Incendio in via Napoleona  Colpa di una lampada
Como via Napoleona 16 incendo in un garage sotteraneo (Foto by Carlo Pozzoni)

Incendio in via Napoleona

Colpa di una lampada

Il rogo nel seminterrato di un condominio sarebbe stato provocato dalla lampada a olio usata da un tunisino cui avevano tagliato la corrente

Dopo le fiamme, resta un odore acre di fumo e tanta rabbia.

La rabbia è quella dei residenti di via Napoleona 14 che nella serata di lunedì, dopo le 22, sono dovuti “scappare” di casa, per l’incendio che si è sviluppato in un garage. Per fortuna, comunque, le fiamme non hanno causato danni strutturali tali da rendere inagibile qualche abitazione e così, nella notte, i residenti hanno potuto fare rientro nei propri appartamenti. E una persona è stata anche soccorsa dall’ambulanza, non per un’intossicazione, ma per una crisi di panico.

Ieri mattina è iniziata la conta dei danni. L’incendio avrebbe avuto una causa naturale. Pare che tutto sia nato da una lampada a olio utilizzata per illuminare un garage. «Lì dentro - spiega uno dei condomini - un tunisino continuava ad ammassare materiale. Sembra che aggiustasse qualche pezzo da mandare poi in Tunisia. Poi però aveva smesso di pagare l’affitto e gli avevano anche staccato la corrente. Per questo usava una lampada a olio, per illuminare il garage». Lampada dalla quale sarebbe poi partito l’incendio.

All’interno del box c’era davvero un po’ di tutto: pezzi di computer, lavatrici, casse per la musica, mattoni e altro materiale edile, ma anche mobili. Le fiamme hanno causato molti danni. Se è vero che i vigili del fuoco hanno confermato l’agibilità dello stabile, d’altra parte la situazione non è facile da risolvere. Da rifare è soprattutto l’impianto elettrico di tutte le parti comuni. «Non bastano semplici riparazioni, qui è da rifare tutto» ammette sconsolato uno dei condomini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA