Mercoledì 11 Settembre 2013

Incudine, martello e tanta forza

È di Orsenigo il fabbro più bravo

Una creazione della Eurofer; un cancello dal sapore Liberty Il titolare, Danilo Panzeri
(Foto by Bartesaghi)

L’eccellenza nella lavorazione del ferro battuto risiede a Orsenigo: nei giorni scorsi la Eurofer di Danilo Panzeri ha infatti primeggiato alla Biennale di campionato mondiale di forgiatura del ferro battuto che si è tenuto a Stia, nell’Aretino.

Alla ditta orsenighese sono stati riconosciuti la qualità dei prodotti esposti nello stand della mostra nella settore tradizionale.

Un traguardo importante, che rende felice il titolare e i suoi cinque dipendenti: un riconoscimento davvero rilevante per l’artigianato del ferro, made in Brianza.

La giuria che ha emesso il verdetto era composta da cinque giudici di fama internazionale esperti nell’arte del ferro battuto, tra cui anche il fabbro restauratore dei ferri battuti della regina Elisabetta II d’Inghilterra, Chris Topp.

Orsenigo, grazie al lavoro di Panzeri e della sua squadra ha quindi primeggiato a livello internazionale nella lavorazione del ferro. «Siamo a Orsenigo dal 2000, ma sono ormai 25 anni che lavoro nel mondo della forgiatura e della lavorazione del ferro – spiega il titolare – La vittoria è stata davvero una bella esperienza: questo è un riconoscimento che ci rende felici e orgogliosi. Il livello delle opere in gara è stato giudicato altissimo: voglio ringraziare perciò tutta la squadra dell’Eurofer che con me in questi anni ha lavorato tanto e con tanto impegno e passione nella ricerca per migliorare qualità, design e tecniche».

Panzeri esprime gratitudine a Giuliano Canali e al maestro Claudio Bottero, per «le tecniche e la passione che gli hanno trasmesso».

© riproduzione riservata