Sabato 23 Agosto 2014

Inps, avvisi in sala d’attesa

«Sedie rotte, vietato sedersi»

Le sedie fuori uso nella sala di attesa della sede dell’Inps

Difficile sedersi nella sala d’attesa dell’Inps in via Pessina. Su una fila di panchine di plastica sono appesi i cartelli con la scritta “Sedia rotta – non sedersi”.

La foto, scattata da un lettore e pubblicata su internet, è emblematica. «Gli schienali delle sedute si sono spaccati – spiega Filippo Pagano, direttore dell’Inps di Como – abbiamo preferito rinunciare all’estetica e mettere dei cartelli per evitare che le persone si rovinino i vestiti o peggio si facciano male». Le sedie, tagliate dall’uso e dall’abuso degli utenti, saranno tolte e sostituite lunedì. «La ditta incaricata – spiega ancora Pagano – non era disponibile a svolgere i lavori durante la settimana di ferragosto. Altri operai erano impegnati in un trasferimento di mobili dai nostri uffici di via Italia Libera a quelli di via Pessina. Perciò le sedie saranno rimosse lunedì e provvederemo subito a rimetterne altre nuove». Chi attende all’istituto nazionale di previdenza potrà meglio accomodarsi settimana prossima. Per quale ragione non si è provveduto a rimuovere le sedie fuori uso? La domanda sorge spontanea, va chiarito però che si tratta non di singoli elementi ma di sedute stabilizzate da un sostegno unico. Insomma, spostarle in magazzino è impresa che può fare solo gente del mestiere».

© riproduzione riservata