Martedì 19 Agosto 2014

La nuova beffa dell’estate pazza

Ecco i classici temporali d’agosto

Ferragosto ha concesso a una parte del Nord un po’ di tregua - ma non al Comasco e al Lecchese - e adesso, stavolta puntuali con la consuetudine stagionale, arrivano i tradizionali temporali della seconda metà di agosto che presto rinfrescheranno l’aria. E in molti temono una replica della grandinata violenta ed eccezionale di Ferragosto.

Ancora una volta sarà il Nord ad essere penalizzato, perché al sud è attesa una nuova ondata di calore con temperature che raggiungeranno nei prossimi giorni anche i 37-38 gradi in alcune zone. Sono queste le previsioni dei meteorologi per la settimana appena cominciata e che dovrebbe concludersi con un week-end di nuovo soleggiato in tutta Italia.

Secondo il Centro Epson Meteo, l’arrivo di un sistema nuvoloso nel nord e in alta Toscana porterà la pioggia già in mattinata su Liguria, estremo nordovest della Toscana, sud-est del Piemonte, Lombardia e Friuli Venezia Giulia. Nel pomeriggio qualche pioggia anche in Emilia centrale, mentre in serata nel Triveneto si prevedono forti piogge e temporali. In Sardegna e al sud invece bel tempo e Scirocco, con le temperature che cominceranno a risalire, con picchi di 34-35 gradi.

Mercoledì ancora piogge nel nord e in Toscana con l’arrivo di una nuova perturbazione. Tra la sera e la notte forti temporali previsti in Lombardia e nel nordest. Tempo bello per tutto il giorno in Sardegna, mentre in Sicilia e nel pomeriggio anche in Campania e Basilicata, cielo velato a causa di un sistema nuvoloso in arrivo dall’Africa. Lo Scirocco continuerà a far aumentare le temperature non solo al Sud, dove si attendono picchi superiori ai 35 gradi (secondo ilMeteo.it si potrebbero raggiungere i 37-38 gradi in alcune zone), ma anche al Centro.

Giovedì un altro sistema nuvoloso transiterà invece sul Centronord, con effetti concentrati sul Nordest e in alcune zone interne del centro. Da venerdì è invece attesa una «rimonta più decisa e duratura dell’alta pressione» per tutta l’Italia, che riporterà il bel tempo nel prossimo week-end.

Che questa sia un’estate anomala lo confermano, dopo le rilevazioni della NASA, anche i meteorologi e ricercatori del Climate Prediction Center della Noaa americana. Dalle mappe del Noaa si rileva che la temperatura media a luglio in quasi tutta l’Italia è stata sui 20-25 gradi (con punte 25-30 gradi nel cagliaritano, tra Siracusa e Trapani e a Reggio Calabria) con una differenza stagionale di meno 1-3 gradi nel Nordest e in parte del Centro. In buona parte dell’Italia peninsulare e in Sardegna a luglio è piovuto dal doppio al quadruplo in più rispetto alla norma e, in alcune zone del versante tirrenico, soprattutto tra Liguria di levante e Toscana, addirittura più del quadruplo (+400%).

© riproduzione riservata