Martedì 19 Agosto 2014

La Sala della guerra

tornerà a splendere

La bellezza salverà il mondo, se il mondo salverà la bellezza. Da riportare alla luce, in questo caso, c’è quella degli affreschi del castello di Vertemate.

L’associazione culturale «Libera Mente» lancia una campagna di raccolta fondi per riuscire a completare il progetto intrapreso a partire dal 2009. A mancare all’appello è infatti l’ultimo lotto di restauri, il terzo, che comprende il recupero del soffitto ligneo a cassettoni della Sala della guerra.

Già molto si è fatto, anche grazie a sponsor privati, e l’obiettivo è chiudere il cerchio. A lanciare l’appello è Roberto Rivolta, in passato sindaco di Vertemate, da poche settimane alla guida dell’associazione culturale: ha raccolto il testimone da Maurizio Capitani, che ha lasciato l’incarico perché a propria volta, a fine giugno, eletto primo cittadino.

Ora serve un ultimo sforzo. Per poter partecipare è stata attivata una raccolta fondi, crowdfunding già operativo all’indirizzo linkpdb.me/6214. L’obiettivo è la somma di 4mila euro e ci sono ancora circa 100 giorni per aderire.

Come ha già fatto Capitani: «Un metodo di donazione moderno per il pieno recupero di un’opera antica e preziosa - commenta il sindaco - Un connubio felice tra passato e presente, che aggiunge ulteriore spessore culturale a un paese già ricco di testimonianze storico-artistiche. L’obiettivo è a portata di mano, crediamoci».

Per ulteriori informazioni www.libera-mente.eu, il sito dell’associazione, che ha anche realizzato un documentario sulle diverse fasi dei lavori, disponibile in dvd.

© riproduzione riservata