Venerdì 12 Settembre 2014

Lomazzo-Bizzarone pericolosa

«Ci sono troppi cervi e caprioli»

Mauro SimonciniMarco Testa

Adagio, pericolo cervi e caprioli: anche per questa ragione, la polizia provinciale riconferma il limite di 70 chilometri orari nel tratto della Lomazzo – Bizzarone presidiato dal tutor, tra la rotonda della Croce Rossa e il Consorzio Agrario, al confine con Faloppio.

Pure sulla Valassina è stato posizionato il tutor, il secondo dei dieci previsti sul territorio comasco. Ma nel tratto interessato di Merone, il limite di velocità è stato innalzato a 80 chilometri orari.

Posto che la velocità è un fattore di rischio da contrastare, perché 80 chilometri orari non ci stanno sulla Lomazzo- Bizzarone, tratto boschivo, privo di intersezioni, a due corsie?

«Proprio perché il tratto corre tra i boschi, riserva un pericolo che non esiste sulla Valassina: l’improvviso ed inaspettato investimento di un ungulato – spiega il comandante Marco Testa - Le conseguenze sono pesanti: alla vista e tanto più all’impatto dell’animale selvatico, l’automobilista perde il controllo, esce di strada, si scontra con l’auto proveniente in senso opposto. È un rischio da considerare ».

«Mai visto un ungulato nel tratto presidiato dal tutor – interviene Mauro Simoncini, sindaco di Valmorea e pilota di rally – La sostanza non cambia: sulla Lomazzo – Bizzarone, il limite è sempre stato di 80 chilometri orari ed è stato abbassato quando è stato attivato il tutor, perché lo scopo di quel dispositivo è solo punitivo».

© riproduzione riservata