Lunedì 05 Agosto 2013

Lucini: «Date a Como

le opere che merita»

Como - Il sindaco Lucini

Si tratti Como come merita, a partire dalle infrastrutture. Il sindaco Mario Lucini interviene su tangenziale e altre opere fondamentali per la città.

Per temi come la tangenziale dimezzata non è arrivato il momento di picchiare i pugni sul tavolo?

«Sì - risponde - credo sia ora perché dei capoluoghi di provincia solo Varese e Como non avevano la tangenziale. La delibera del Cipe prevedeva che fosse prioritaria, invece non è nemmeno finanziata integralmente. Lecco, che ha 48mila abitanti, ha 15 chilometri di tangenziale sotterranei, un ponte nuovo, la galleria del Barro lunga 4 km e le gallerie costruite a qualche decina di metri dal lago di Como, che non è certo stato svuotato con questo intervento». E rimarca: «Per cui che cerchino di non imbonirci con la favoletta dei guai causati dal passaggio vicino al lago di Montorfano, facendo metà tangenziale e pensando pure di farla pagare. Mi sembra troppo».

L’INTERVISTA COMPLETA SCRITTA DA GISELLA RONCORONI SUL GIORNALE DI OGGI

© riproduzione riservata