«Mariano, galleria necessaria  Ma la Tangenzialina costerà il doppio»
L’assessore Enrico Rudy Benelli supervisiona i carotaggi per la futura Tangenzialina ovest

«Mariano, galleria necessaria

Ma la Tangenzialina costerà il doppio»

Il tracciato spiegato dall’assessore Benelli: «Così lasciamo intatta buona parte del Belverdere, però per realizzare l’opera serviranno 16 milioni di euro»

Ieri mattina hanno preso avvio i carotaggi per sondare il terreno della collina Belvedere a Mariano.

È il passaggio necessario per verificare la composizione del suolo dove passerà la Tangenzialina ovest, diventando galleria per poco più di trecento metri per ridurre al minimo l’impatto ambientale sul “Parco regionale delle Groane”. Questo è quanto sostiene l’assessore ai Lavori pubblici, Enrico Rudy Benelli che così giustifica la scelta del tunnel anche se raddoppia i costi di realizzazione dell’opera a 16milioni di euro.

«Così lasciamo intatta buona parte del Belvedere» spiega l’amministratore che ricorda come la giunta abbia valutato altri due itinerari prima di approvare, ieri mattina, il progetto che definisce il percorso della Tangenzialina. «Gli altri due prevedevano una rotonda su via Sant’Agostino troppo invasiva» motiva la scelta di interrare la bretella, Benelli pronto a scavare una galleria naturale nella collina con una pendenza non oltre il 6 per cento.

Perché il tratto finale della “Canturina bis”, ribattezzato Tangenzialina ovest, a Mariano, si snoderà da via Per Cabiate prima a raso per poi scavalcare con un ponte la Roggia dietro il cimitero, superare la collina verde con un tunnel di 350metri, riaffiorando dopo la cascina Belvedere dove sorpassa il Terrò con un altro ponte per agganciare la rotonda tra via Matteotti e via Cattabrega quindi la provinciale Novedratese.

(Silvia Rigamonti)


© RIPRODUZIONE RISERVATA