Matematica e musica elettronica  È il ritorno del Festival della luce
Un’immagine del festival della luce 2014. La nuova edizione prende il via domani sera (Foto by archivio)

Matematica e musica elettronica

È il ritorno del Festival della luce

Primo appuntamento domani sera al Teatro Sociale con Piergiorgio Odifreddi. Sabato al Gallio tocca al filosofo Giulio Giorello e all’islamista Massimo Campanini

Domani sera, venerdì, apre la nuova edizione del Festival della Luce con il primo dei quattro grandi incontri per il pubblico programmati nelle prossime due settimane. Piergiorgio Odifreddi, matematico, saggista e divulgatore, dalle 21 nella sala bianca del Teatro Sociale condurrà tutti attraverso “Il viaggio nella Luce” con Giovanni Caprara, giornalista del Corriere della Sera. Tutti gli appuntamenti del Festival sono gratuiti ma è necessaria la prenotazione nell’apposita sezione del sito internet www. festivaldellaluce.it per il numero di posti limitato.

Il programma prosegue sabato con una delle giornate più ricche della manifestazione. Alle 10 di mattina parte il tour voltiano organizzato dal Fai di Como e guidato da Michela Prest, docente dell’università dell’Insubria. Durerà circa un’ora e mezza. Anche in questo caso la partecipazione è gratuita con contributo libero ed è necessaria l’iscrizione (si può scrivere a delegazionefai.como@ fondoambiente.it).

Si prosegue sabato pomeriggio con il secondo grande incontro al Collegio Gallio alle 17, definito dall’organizzazione il cuore della manifestazione di quest’anno. Il titolo è “Luce e spirito”, permetterà di scoprire la simbologia della luce nelle religioni monoteiste con Giulio Giorello e con le testimonianze del filosofo Luca Bianchi dell’università del Piemonte Orientale, dell’islamista Massimo Campanini dell’università di Trento, di Giulio Busi, studioso di cultura ebraica della Libera Università di Berlino. Alle 21.30 ci sarà la festa in piazza Verdi (“Alive green flux”) con uno spettacolo illuminotecnico e di videomapping interattivo e inedito finora sul prospetto del Teatro Sociale, accompagnato da musica elettronica. In questo caso non è necessario prenotare. L’iniziativa è a cura di Marker e del Festival della Luce 2015 in collaborazione con Teatro Sociale di Como, si inserisce negli “European Opera Days”, eventi “open air” di promozioni dell’Opera in tutta Europa. Il primo fine settimana del Festival della Luce si chiude con una iniziativa di sicuro gradimento del pubblico, la crociera sul piroscafo Patria “La scienza a bordo” alla scoperta di luce, terra, acqua e cielo che parte all’imbrunire e sarà guidata da Paolo Di Trapani dell’università dell’Insubria. Si salpa alle 19 da Villa Olmo, il rientro è previsto alle 22. Fondamentale la prenotazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA