Mercoledì 11 Settembre 2013

Morto a vent’anni

dopo aver battuto

anche un cancro

Maicol Abbate, secondo da destra, con i compagni di squadra al Palio di Mezzegra

La Tremezzina è scossa per la scomparsa di un ragazzo di vent’anni, Maicol Abbate di Mezzegra, avvenuta lunedì sul far della sera in uno tra i luoghi più belli del mondo mentre in calzoncini e maglietta sulla piana di Rogaro stava facendo un po’ di jogging per riprendere la forma e essere pronto per nuove sfide nel canottaggio e nelle gare con le caratteristiche Lucie.

Si è sentito male sul tratto di strada che dalla zona dell’albergo Rusall porta verso il Brughèe e poi scende a Griante, la famosa variantina che in più occasioni in coincidenza con interruzioni lungo la statale Regina si è rivelata preziosa per il superamento delle emergenze.

Non c’erano persone in giro attorno alle 19, il ragazzo si è sentito male e quando una passante l’ha visto e ha lanciato l’allarme ogni soccorso è stato vano.

Maicol, nonostante la giovanissima età, aveva già dovuto affrontare una prova difficile contro un cancro a una gamba, ma si era ripreso, stava bene e le corsette serali rappresentavano un toccasana per la ripresa dei movimenti.

Leggi i dettagli su “La Provincia” dell’11 settembre 2013

© riproduzione riservata